C.A.F.F. Editrice

 
 

C.A.F.F. Editrice su Facebook

Beretta conferma ufficialmente la propria partecipazione alla fiera espositiva del Game Fair, la manifestazione in programma dal 27 al 29 maggio presso l’area della Fiera del Madonnino a Grosseto, in località Braccagni. All’evento che riunisce gli amanti della caccia oltre che dei cani, dei cavalli, della pesca e della vita in campagna Beretta presenterà il nuovo sovrapposto da caccia in calibro 12 e ha deciso di riservare agli appassionati 50 posti per la prova gratuita in esclusiva mondiale. Per prenotare l’accesso alle linee di tiro e vivere da protagonista questa esperienza esclusiva è sufficiente registrarsi all’indirizzo goo.gl/TN09JV. ... Mostra tuttoMostra di meno

Beretta conferma ufficialmente la propria partecipazione alla fiera espositiva del Game Fair, la manifestazione in programma dal 27 al 29 maggio presso l’area della Fiera del Madonnino a Grosseto, in località Braccagni. All’evento che riunisce gli amanti della caccia oltre che dei cani, dei cavalli, della pesca e della vita in campagna Beretta presenterà il nuovo sovrapposto da caccia in calibro 12 e ha deciso di riservare agli appassionati 50 posti per la prova gratuita in esclusiva mondiale. Per prenotare l’accesso alle linee di tiro e vivere da protagonista questa esperienza esclusiva è sufficiente registrarsi all’indirizzo https://goo.gl/TN09JV.

Sentieri di Caccia ha aggiunto 2 nuove foto.

in evidenza la completa protezione dei pallini all’interno della cartuccia B&P Dual Shock 34, caricata con il rame di due colori e due numerazioni diverse. La presentazione della linea Dual Shock su Sentieri di Caccia maggio 2016
... Mostra tuttoMostra di meno

in evidenza la completa protezione dei pallini all’interno della cartuccia B&P Dual Shock 34, caricata con il rame di due colori e due numerazioni diverse. La presentazione della linea Dual Shock su Sentieri di Caccia maggio 2016

Sono i segugi maremmani a dominare i podi del Campionato italiano su cinghiale in singolo organizzato dalla Fidasc nella Valdichiana. Nella categoria A (cani iscritti nei libri genealogici) trionfa Guglielmo Polotto con Freccia (177 punti), seguito da Giuseppe Trunfio con Dingo (174) e Antonio Suprano con Furia (171), mentre nella categoria B (meticci senza nobili origini) l’alloro cinge la fronte di Federico Brondi con Rocky (167 punti) che supera di un soffio Lorenzo Salvemini con Kira (166) e Giuseppe Tisbo con Gelo (163).
Soddisfatti gli organizzatori: «Con questo straordinaria manifestazione» ha affermato il vicepresidente vicario Fidasc Domenico Coradeschi «si è conclusa davvero alla grande la stagione del segugismo su cinghiale, un settore della cinofilia Fidasc che da tre anni si è arricchito della nuova specialità del singolo che sta avendo un successo veramente inimmaginabile. Basti pensare che alle eliminatorie si sono presentati oltre 500 concorrenti a dimostrazione di un gradimento strepitoso al quale corrisponde una selezione giustamente sempre più severa. Grazie a ciò, le medaglie Fidasc-Coni sono conquistate non solo dai soliti noti, ma anche da perfetti sconosciuti e molto spesso da tanti giovani con una notevole preparazione tecnica e animati da una profonda passione con la quale riescono a superare enormi sacrifici e a macinare migliaia di chilometri per poter disputare una finale così prestigiosa».
Foto Archivio Shutterstock / Buffy 1982
... Mostra tuttoMostra di meno

Sono i segugi maremmani a dominare i podi del Campionato italiano su cinghiale in singolo organizzato dalla Fidasc nella Valdichiana. Nella categoria A (cani iscritti nei libri genealogici) trionfa Guglielmo Polotto con Freccia (177 punti), seguito da Giuseppe Trunfio con Dingo (174) e Antonio Suprano con Furia (171), mentre nella categoria B (meticci senza nobili origini) l’alloro cinge la fronte di Federico Brondi con Rocky (167 punti) che supera di un soffio Lorenzo Salvemini con Kira (166) e Giuseppe Tisbo con Gelo (163).
Soddisfatti gli organizzatori: «Con questo straordinaria manifestazione» ha affermato il vicepresidente vicario Fidasc Domenico Coradeschi «si è conclusa davvero alla grande la stagione del segugismo su cinghiale, un settore della cinofilia Fidasc che da tre anni si è arricchito della nuova specialità del singolo che sta avendo un successo veramente inimmaginabile. Basti pensare che alle eliminatorie si sono presentati oltre 500 concorrenti a dimostrazione di un gradimento strepitoso al quale corrisponde una selezione giustamente sempre più severa. Grazie a ciò, le medaglie Fidasc-Coni sono conquistate non solo dai soliti noti, ma anche da perfetti sconosciuti e molto spesso da tanti giovani con una notevole preparazione tecnica e animati da una profonda passione con la quale riescono a superare enormi sacrifici e a macinare migliaia di chilometri per poter disputare una finale così prestigiosa».
Foto Archivio Shutterstock / Buffy 1982

E il contributo della scienza è uno dei cardini di Cacciare a Palla: sul numero di giugno 2016 la presentazione di una serie di dati scientifici permette a Giorgio Bandiani di URCA di documentare ancora una volta la superiorità delle carni degli ungulati sulla carne rossa in genere. La selvaggina si dimostra più sicura e nutriente ... Mostra tuttoMostra di meno

E il contributo della scienza è uno dei cardini di Cacciare a Palla: sul numero di giugno 2016 la presentazione di una serie di dati scientifici permette a Giorgio Bandiani di URCA di documentare ancora una volta la superiorità delle carni degli ungulati sulla carne rossa in genere. La selvaggina si dimostra più sicura e nutriente

Beccacce che Passione ha aggiunto 2 nuove foto.

Brevirostra e “normale” a confronto. Si sono reperite anche alcune beccacce con stranezze a livello di mandibola (superiore e inferiore). La più particolare mai vista è la beccaccia avocetta, per la mandibola superiore rivolta verso l’alto. L'articolo di Paolo Pennacchini su Beccacce che Passione 3-2016
... Mostra tuttoMostra di meno

Brevirostra e “normale” a confronto.  Si sono reperite anche alcune beccacce con stranezze a livello di mandibola (superiore e inferiore). La più particolare mai vista è la beccaccia avocetta, per la mandibola superiore rivolta verso l’alto. Larticolo di Paolo Pennacchini su Beccacce che Passione 3-2016

Edison Filopati, Alan Benvenuti e 93 altri Piace

Massimo GalantiÈ capitato anche a me , esempio questa presa a dicembre 2015 sulle colline Modenesi

Attachment13 ore fa
Avatar

Commenta su Facebook

Regolatita' GR 5 La Rufina
Gara GR5 REGOLARITA' del 12 GIUGNO 2016 La Rufina (FI).
ASSOCIAZIONE MOTOCICLISTICA COLLI FIORENTINI AMCF
Per la gara del GR5 di Rufina potremo contare anche sulla prestigiosissima presenza degli amici della Associazione Magelli, appassionatidi moto custom, amanti di moto vintage di raduni, di music rock, di buona cucina e naturalmente di ottima birra artigianale, che saranno presenti con il loro famosissimo raduno annuale, al quale farà da contorno uno spettacolo musicale dal vivo il sabato sera, lo stand della birra e i vari punti venditadi gadget esclusivi.
Ma nonè finita perché nel ristorante all’interno dello stadio si terrà la SAGRA DELCACCIUCCO E DEI GAMBERONI
Sarà una grandissima festa all’insegna del divertimento,della condivisione per l’infinita passione per le due ruote, grazie alla straordinaria accoglienza del Comune della Rufina che ha messo a disposizione l’interaarea degli impianti sportivi, e di tutta la cittadinanza che vive con entusiasmo eventi sportivi delle due ruote.
Non dimentichiamoci che sarà un occasione per dare un segno concreto di solidarietà. L’associazione Magelli e la AMCF devolveranno infatti un contributo alla Croce Azzurra Pubblica assistenza della Val di Sieve.
Vi aspettiamo quindi, non mancatea questa gande festa di mezza estate dove protagoniste solo le moto e per tutti gli appassionati delle due ruote. Forza Viola!
Ufficio stampa A.M.Colli Fiorentini
Riccardo Innocenti
email:info@assomotocollifiorentini.it
Tel: 3312164540
... Mostra tuttoMostra di meno