carmine abagnale, presidente dell'ANPS di Milano

carmine abagnale, presidente dell’ANPS di Milano

L’Associazione Nazionale Polizia di Stato (ANPS) di Milano ripropone la mostra ANC.ora Arte, con un connubio di pittura, scultura, fotografia e poesia dedicato alla figura della donna. Le opere sono esposte dal 21 febbraio a palazzo Odescalchi in via Unione 5, sede dell’ANPS di Milano. La rassegna resterà aperta al pubblico fino al 7 marzo, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18, con ingresso libero.
Il 21 febbraio alle ore 12 Carmine Abagnale, presidente ANPS e Sebastiano Bonina, vice presidente ANC Sezione di Milano – Porta Magenta hanno incontrato i giornalisti per una conferenza stampa in occasione dell’inaugurazione della mostra. Alle 15:30 ha avuto luogo un vernissage aperto al pubblico con un’introduzione dell’artista Giuditta Margnelli, autrice del manifesto della mostra tratto da un’interpretazione futurista della poesia “Donna” di Fernanda Dalla Libera.

ANC.ora Arte è nata nel 2012 per iniziativa di Elio Pedica, presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri (ANC) Milano ed è stata prolungata su decisione di Carmine Abagnale, presidente dell’ANPS di Milano. Abagnale infatti, dopo aver visitato la seconda edizione dell’esposizione, ha deciso di prolungarla proprio nella sede dell’ANPS di Milano, anche a dimostrazione di quanto i due corpi viaggiano insieme. Da venerdì si possono quindi ammirare 76 fotografie, 40 dipinti, 6 sculture e alcune poesie dei carabinieri, poliziotti, parenti e sostenitori delle due associazioni. La donna è celebrata in tutte dimensioni: passionale in un emozionante esplosione di colori dell’arte contemporanea di Cristina Pedica; aggressiva e sicura di sé nei nudi di Vittoria Cordella; rassicurante nella pennellata colma di tranquillità, freschezza e leggerezza di Marilù Cimaglia; dolce e maliziosa nella rappresentazione pittorico-poetica di Guido Falcone; elegante e leggiadra nelle sculture di Elena Morfea; tribale e fiera nello scatto sapiente del viaggiatore Paolo Forti; spirituale e maestosa nel Land Art di Giovanni Zucca (poliziotto in pensione) e nello scatto pieno di espressività di Massimo Meloni, carabiniere; forte e decisa nella poesia di Fernanda Dalla Libera.

www.anpsmilano.it