+39 02 90 48 11 96 segreteria@caffeditrice.it

Beccacce che Passione 3 2018Breton protagonista del nuovo numero di Beccacce che Passione e un breton che conosce bene la caccia alla regina del bosco è oro per il cacciatore.

La sua ostinata determinazione nel bosco si trasforma spesso in carniere e quando si fa maturo e alle doti naturali somma l’esperienza, diventa oggettivamente un ausiliare perfetto.Ottavio Mencio firma il ritratto di un complice fra i più completi per affrontare la regina.

L’intelligenza del cane da caccia impiegato nella ricerca della regina del bosco è invece il tema che affronta David Stocchi, mentre Rossella Di Palma ci accompagna nella scelta del cucciologuidandoci attraverso il test di Volhard, che fornisce delle linee guida basate su criteri etologici, che possono esserci di grande aiuto.

Sempre ai nostri ausiliari sono dedicate le riflessioni di Felice Modica sul cane ideale da beccacce, cui seguono le note di Enrico Bixio che si soffermano sulla razza drahthaar impiegata nella caccia in bosco.

Sono quattro le domande che più di frequente ci vengono poste dai lettori che si interrogano sul futuro della beccaccia e di conseguenza sul futuro della sua caccia. Abbiamo voluto contribuire a offrire un quadro realistico sulla specie e sulla sua gestione venatoria con l’aiuto di Giovanni Giuliani, zoologo e tecnico faunistico, nonché cacciatore cinofilo di lungo corso. Con una premessa: quello che oggi si sa su fauna e ambiente non è una verità assoluta, il mondo cambia e anche la vita che lo popola; lo studio e la ricerca, quindi, servono principalmente per monitorare e aggiungere tasselli a quanto fino a oggi la scienza ha verificato; e la beccaccia non fa eccezione. Alle considerazioni di Giuliani si affiancano quelle del tecnico faunistico Marco Tuti: nonostante negli ultimi anni l’interesse per la beccaccia sia decisamente aumentato, gli studi sulla specie portano a conclusioni a volte anche contrastanti tra loro, rendendo difficile uscire dall’ambito delle ipotesi circa il suo reale stato di conservazione; grazie al costante lavoro di ricerca, qualche mistero, però, è stato svelato…

Della pratica illegale della posta alla beccaccia si occupa la Commissione Beccacciai d’Italia, mentre Giuseppe Cerullo si concentra su censimento, gestione, attenzione alle fasi migratorie e dinamiche della beccaccia, che costituiscono oggi l’oggetto di studio di associazioni nazionali e internazionali, e sulle risposte che i cacciatori della provincia di Avellino, insieme al Centro Studi Beccaccia Campania e agli enti locali, si stanno impegnando a fornire.

Per quanto riguarda le attrezzature, sul nuovo numero i test del nuovo Fausti Class RDX calibro 20, delle cartucce Alg Golden Queen e Silver Queen, dispersanti in calibro 12 e la ricetta di ricarica per una dispersante calibro 12 semplice da realizzare.

Come sempre, il nuovo numero di Beccacce che Passione contiene curiosità, nuove e attese rubriche,note legali, ricette, le vostre esperienze di caccia e le vostre foto, e tante altre informazioni e news sul mondo della beccaccia. A tutti buona lettura.