Quantcast

Campionato siciliano FSTS: grande successo per la terza giornata di gara

Domenica 17 giugno, presso lo Sniper Club di Pedalino (RG), si è svolta la terza giornata di gara del Campionato Siciliano di tiro Ex-Ordinanza e Sportivo della Federazione Siciliana Tiro Sportivo.

Dopo duri lavori, l’ottimo poligono del ragusano ha realizzato una linea di tiro a 200 metri ed è a questa distanza che si è svolta la gara per tutte e tre le categorie del campionato. Le ricordiamo: Categoria A, riservata alle armi lunghe a canna rigata ex-ordinanza con l’uso delle mire metalliche originali.

Categoria B “Sniper” riservata alle armi lunghe a canna rigata ex-ordinanza con l’uso di ottiche originali e Categoria C “Sport” riservata alle armi lunghe moderne senza limitazioni sulla personalizzazione dell’arma.

 

Tra le variabili che hanno caratterizzato la gara, c’è stato sicuramente il caldo, che ha messo a dura prova, oltre che l’abilità dei tiratori, anche la loro resistenza fisica. Tuttavia la giornata è stata di assoluto successo sia come partecipazione, ci si è trovati costretti a rifiutare le ultime iscrizioni, sia come agonismo, basti vedere i risultati ottenuti nello svolgimento della gara e nelle prove speciali di rosata e di solidarietà.

La Categoria A, che ha avuto 25 tiratori partecipanti, ha visto concludere sul gradino più alto, il padrone di casa Giovanni Canzonieri con 96 punti realizzati con un Mosin Nagant M39. Ai 25 punti della prima posizione, Canzonieri aggiunge 15 punti per la seconda migliore rosata e 5 punti per la prova di solidarietà IOM, per un totale di 45 punti che gli fanno conquistare la testa della classifica generale. Dietro di lui Giuseppe “Fifì” Carbone (CT) con 94 punti e due mouches ai quali aggiunge 5 punti per la terza migliore rosata e 5 per la prova IOM superata. Con lo stesso punteggio di 94 ma con una sola mouche, Rosario Iacono, di Ispica (RG) con un Remington P14 in calibro .303 e anch’egli aggiunge i 5 punti della prova IOM. A seguire il maltese Patrick Azzopardi con 92+2 e Mosin Nagant  M39 e Adriano Assenza, di Scicli, con 92 e Mosin Nagant 1891/30. La migliore rosata con le mire metalliche è stata realizzata da Sebastiano Migliorisi, di Pedalino con Mosin Nagant 1891/30, misurata in 107.6mm (ricordo che è stata realizzata a 200 metri).

In Categoria B Sniper i partecipanti sono stati  12 ma le sorprese non sono mancate: il catanese Gaetano Pierino chiude in testa con 94+1 punti realizzati con lo Schmidt Rubin K31/55. Oltre al punteggio più alto, Pierino realizza la seconda migliore rosata di 78,1 mm. Dietro Pierino, Rosario Iacono con Mosin Nagant 1891/30 Sniper a 92+2, Paolino Mancarella, di Modica, ancora con Mosin Nagant 1891/30 Sniper e 89+1 punti. Al quarto posto il campione in carica delle categorie Ex-Ordinanza Fifì Carbone con Schmidt Rubin K31/55 con lo stesso punteggio di Mancarella ma rosata più larga e, al quinto posto, Giovanni Canzonieri con Mosin Nagant 1891/30 e 89 punti.

In Categoria C “Sport” ben 30 partecipanti e molte novità nelle posizioni di testa. Tre nomi nuovi nelle prime cinque posizioni: la prima posizione è conquistata all’ultima prova da  Benedetto Di Martino, da Caltagirone (CT), con Sabatti Alpine L 222 e 95+1 punti. Ad un punto di distanza (94), ma con 2 mouches, Fifì Carbone con HS Precision cal. .308. Al terzo posto, un’altra novità: Alfio Musumeci, da Sortino, con Tikka T3 Tactical e 94+1 punti, segue Giovanni Canzonieri con Sabatti Tactical e 93+1 punti e, la terza “new entry”, Guglielmo Conti, da Scicli, con Sabatti Alpine L e lo stesso punteggio di Canzonieri. Solo decimo il campione in carica Santo Dibennardo. La migliore rosata è stata realizzata da Patrick Azzopardi con Sako TRG 300 Win. Mag. Misurata in soli 20 mm.

In classifica generale:

In Categoria A, Canzonieri guida con 79 punti, seguono appaiati  Assenza e Carbone a 70 punti e Rosario Iacono a 68.

In Categoria B Sniper, è Santo Dibennardo a guidare con 106 punti, seguito da Fifì Carbone a 83, Gaetano Pierino (80) e Rosario Iacono a 75.

La Categoria Sport vede Giovanni Canzonieri al comando con 97 punti, Patrick Azzopardi a 77, Gaetano Brancato a 53, Fifì Carbone e Benedetto Di Martino a 37.

Grande soddisfazione del Presidente Salvo Petta per lo svolgimento della gara, per l’organizzazione della struttura, per l’efficienza della segreteria formata da Jolanta Bartosiak e Debora Petta e della direzione delle sessioni di gara svolta da Claudio Messina.

Di rilievo il risultato economico ottenuto con le prove di solidarietà che, ricordiamo, sono delle prove di abilità che fruttano 5 punti in classifica relativa alla categoria in cui si svolge e il cui ricavato (5€ a prova) è interamente devoluto alla ricerca sulle cellule staminali tumorali sviluppata dallo IOM (Istituto Oncologico del Mediterraneo) di Viagrande (CT).  Sono state infatti 76 le prove disputate e, dopo solo quattro giornate di gara, si è superato l’obiettivo minimo prefissato di 1000 euro.

Per le classifiche complete, calendario gare e regolamenti,  si rimanda al sito ufficiale della Federazione http://www.fsts.it<http://www.fsts.it> . Immagini della giornata di gara e commenti del Presidente Salvo Petta, si possono trovare sul sito http://www.fmj.it <http://www.fmj.it>

A distanza di soli sette giorni, domenica 24, si svolgerà a Scicli, presso lo Sport Gun, un’altra giornata valida solo per la Categoria C, con arim in calibro .22LR sulla distanza di 50 metri.

Il responsabile dei rapporti con i media della FSTS

Cristiano Nasta

http://www.fsts.it