Quantcast

Campionato Siciliano di tiro Ex-Ordinanza e Sportivo: ecco i risultati!

Il 22 Aprile 2012 è ripartito il Campionato Siciliano della Federazione Siciliana Tiro Sportivo (FSTS) con la prima gara ospitata presso l’Etna Shooting Club di Sigonella (CT). La prima gara ha dispensato sorprese e conferme rendendo avvincente la giornata. Qualche modifica al regolamento accresce l’agonismo e l’interesse per questo campionato che si preannuncia avvincente e combattuto sino all’ultima cartuccia.

 

Entrando nel merito della competizione, troviamo le tre categorie di gara alle quali l’FSTS ci ha abituato:

Categoria A, per armi lunghe a canna rigata ex-ordinanza con l’uso delle sole mire metalliche a corredo dell’arma.

- Categoria B “Sniper”, per armi lunghe a canna rigata ex-ordinanza con uso di ottiche originali o replica delle originali montate sull’arma all’epoca del loro utilizzo.

- Categoria C “Sport”, per armi lunghe a canna rigata moderne senza alcun limite posto sulla loro personalizzazione da parte del tiratore. Unico obbligo, l’uso di un calibro consentito nell’attività venatoria.

In tutte le categorie si è assistito a punteggi di assoluto rispetto e si sono visti infranti vari record dei campionati passati. Le nuove regole prevedono un solo rientro per categoria, questo innalza il livello agonistico della gara, non sono consentiti errori che comprometterebbero la gara definitivamente.

In tutte le categorie si è sparato alla distanza di 100 metri, con l’arma appoggiata anteriormente, da quest’anno non sono consentiti appoggi personali. In Cat. A Si parte con un copione già conosciuto con Giuseppe “Fifì” Carbone (CT), campione in carica in entrambe le categorie ex-ordinanza, col fucile svizzero Schmidt Rubin K31; Gaetano Brancato (Ravanusa, AG), pluripremiato campione nazionale del circuito Long Range Italia che ha dimostrato grande abilita anche con le mire metalliche imbracciando anche lui uno Schmidt Rubin K31 e Giovanni Canzonieri (Pedalino, RG) con Mosin Nagant M39,che tentano di imporsi con punteggi di tutto rispetto, ma saranno Adriano Assenza (Scicli, RG) e Rosario Iacono (Ispica, RG) entrambi con Mosin Nagant 1891/30 a conquistare il primo e il terzo posto con 98+2 e 97+3, solo Gaetano Brancato manterrà la seconda posizione col punteggio ottenuto alla prima prova di tiro (97+3). Canzonieri e Carbone dovranno accontentarsi rispettivamente del quarto e quinto posto (con 96+2 e 96+1). Adriano Assenza, oltre al maggior punteggio raccoglie il massimo di punti ottenibili realizzando anche la migliore rosata misurata in 36,5mm, che gli frutta 25 punti e la prova di solidarietà IOM (altri 5 punti). Un’altra novità introdotta quest’anno consiste nel premiare, rispettivamente con 15 e 5 punti, la seconda e la terza migliore rosata, ottenute rispettivamente da Rosario Iacono (51mm) e Gaetano Brancato (58mm).

Anche in Cat. B “Sniper” Fifì Carbone apre con un ottimo 100+5, migliore punteggio prima dei rientri. Nel successivo turno di rientro, si assiste ad un grande spettacolo agonistico: sei atleti ottengono il punteggio di 100 e si giocano le posizioni in classifica con le mouches. La gara si conclude con Rosario Iacono in testa con 100+7 realizzati con Mosin Nagant 91/30 Sniper, Paolino Mancarella (Modica, RG) anche lui con Mosin Nagant 91/30 Sniper e 100+6 punti. Al terzo posto Fifì Carbone che non migliora, ma eguaglia solamente, il suo 100+5 iniziale con lo Schmidt Rubin K31/55, a seguire Giuseppe Puntara con lo stesso punteggio di Carbone realizzato con Mosin Nagant 91/30 Sniper e Gaetano Pierino (CT) col punteggio di 100+4 anch’egli con un K31/55. A realizzare la migliore rosata, il top-shooter 2011 Santo Dibennardo, di Pedalino ( RG) che ha piazzato tutti i 5 colpi in soli 25mm con un Mosin Nagant 91/30 Sniper.

In Categoria C “Sport”, un ritorno sulle linee ti tiro di un’atleta assente da tempo ha vivacizzato la gara: Luisa Cavaliere, da Ragusa, con un Savage 12 in calibro .308Win, realizza alla sua prima ed unica prova, il punteggio di 99+1 che la tiene in testa alla classifica per gran parte della giornata, superata solo da Giovanni Canzonieri al suo rientro. La classifica finale vede Canzonieri in prima posizione con 99+6 e un Sabatti Rover 222, Luisa Cavaliere con 99+1, l’immancabile Gaetano Brancato, come abbiamo già avuto modo di dire, specialista in questo tipo di gara, con 98 punti ottenuti con un Sako VLS 222. Brancato realizza anche la migliore rosata misurata in 10,5mm, ottenendo così più punti dello stesso Canzonieri che ha concluso al primo posto la gara. A seguire Benedetto Di Martino (Caltagirone, CT) con Sabatti Rover Alpine L e 97+4 punti e Gianlucio Scerbo, anch’egli da Caltagirone con Sabatti Rover Alpine L, a 97+2 punti. Solo sesto il campione in carica Santo Dibennardo con 95+4 e il suo Sabatti Rover 6,5×47.

Interessante seguire l’altra importante novità del campionato di quest’anno: la competizione a squadre. Due le squadre che hanno portato a casa un buon bottino di punti: quella di Scicli, la Centerfire Team e quella di Pedalino sponsorizzata dal Team Mangione e che vede tra i propri atleti il campione LRI Gaetano Brancato e il campione 2011 della categoria Sport Santo Dibenardo.

Sempre presente l’impegno sociale della Federazione col le sue iniziative rivolte a raccogliere fondi da destinare alla ricerca sulle cellule staminali tumorali condotta dallo IOM (Istituto Oncologico del Mediterraneo) di Viagrande (CT)

Per le classifiche complete e il regolamento integrale, si rimanda al sito ufficiale della Federazione: www.fsts.it <http://www.fsts.it>

Immagine 1: Podio categoria A Da sinistra: Fifì Carbone, Gaetano Brancato, Adriano Assenza, Rosario Iacono, Giovanni Canzonieri

Immagine 2: Podio categoria B Da sinistra: Santo Dibennardo, Giuseppe Puntara, Paolino Mancarella, Rosario Iacono, Fifì Carbone, Gaetano Pierino.

Immagine 3: Podio categoria C Da sinistra: Jola Bartosiak (segretaria di gara), Benedetto Di Martino, Luisa Cavaliere con la piccola…  Giovanni Canzonieri, Gaetano Brancato, Debora Petta, Gianlucio Scerbo, Salvo Petta (Presidente FSTS), Ranieri De Maria (Vice Presidente).

Il responsabile dei rapporti con i media della FSTS
Cristiano Nasta

press@fsts.it